Un tema di strettissima attualità.

Saper comunicare i valori “intangibli” della propria azienda, nell’ottica dell’evoluzione del rapporto banca-impresa.

Una capacità imprenditoriale dalla quale oggigiorno dipende spesso la sopravvivenza delle aziende stesse.

Le risorse tangibili (impianti, macchinari, fabbricati, ecc.) sono accessibili a tutti; quelle “intangibili” (competenze, relazioni, brand e modelli organizzativi) sono invece esclusive, in grado di fare la differenza e garantire la sopravvivenza ma, al contempo, sono difficilmente “tangibili” e misurabili. La cosiddetta dimensione non-finanziaria della performance d’impresa.

L’informativa non finanziaria sugli intangibili, aspetto d’attualità importantissimo, viene infatti sempre più ad essere, per l’interlocutore bancario delle aziende, un elemento integrativo delle informazioni strategiche e finanziarie necessarie a valutare un’azienda e comprenderne le prospettive future.

Per parlare di tutto questo, domani  (mercoledì 20 marzo) si terrà un workshop dal titolo “Making invisible visible: andare oltre la performance finanziaria” alle ore 16 presso l’Aula Conferenze “Mauro Fratini” del Banco Marchigiano, in corso Matteotti, 8 a Civitanova Marche.

Dopo i saluti istituzioniali, si parlerà di “Reporting degli intangibles: creazione e comunicazione del valore aziendale” con i Proff. Marasca e Giuliani. A seguire il progetto “Osservatorio permanente della performance delle imprese del network Banco Marchigiano” con il prof. Scarponi, poi l’intervento “Making invisible: il caso MAC di Recanati” con Federico Branciari, controller MAC e infine le conclusioni.

Per informazioni: tel. 0733. 821230 – 821235, email: lista.marketing@bancomarchigiano.it.

L’evento intende sensibilizzare e stimolare riflessioni sulla necessità di innovare i processi gestionali, i modelli operativi e la reportistica aziendale al fine di migliorare la competitività e la qualità della relazione con gli stakeholder aziendali, in genere, e con gli interlocutori bancari in particolare. In quest’ottica, si prenderanno in considerazione sia le opportunità di crescita per le imprese offerte dal reporting degli intangibili che l’utilità per l’interlocutore bancario di disporre di un set informativo aggiuntivo a quello tipicamente contabile.

L’incontro è pensato per operatori bancari, imprenditori, CEO, dirigenti, CFO e professionisti orientati all’innovazione, alle sfide manageriali e alla crescita aziendale.

Ufficio Stampa