Domani, sabato 2 Marzo, il Lido Cluana di Civitanova Marche tornerà ad ospitare il Mercato della Terra Slow Food.

Non un mercato qualunque, ma una rete di piccoli produttori locali che realizzano eccellenze enogastronomiche coerenti con i principi dello stesso Slow Food: buono, pulito e giusto.

Un’iniziativa organizzata dalla Condotta Slow Food di Civitanova Marche in collaborazione con il Banco Marchigiano e la Cooperativa Tarassaco e con il patrocinio del Comune di Civitanova Marche.

Nella mattinata di domani, a partire dalle 9, il Mercato della Terra sarà un luogo dove incontrarsi, conoscersi e gustare tante bontà.

Di seguito alcune eccellenze enogastronomiche e piccoli produttori locali che saranno presenti domani: Pecorino dei Monti Sibillini Presidio Slow Food, Associazione Anice verde di Castignano Presidio Slow Food, Francesco Fortuni Legumi, Cooperativa di comunità dei Sibillini (Laura Maroni Confetture, Perfero Caffè, Birrificio le Fate, Azienda Agrobiologica Foglini Amurri, Pietro Quercia panificio pasticceria Montecosaro scalo, Andrea Massi Force Pasta, La Bona Usanza Scarl, Apicoltura Di Pietro , Lu Conde, Biocontadino, Zafferano Matelis, Cooperativa Fiastra Leonardo Roselli e Associazione dei produttori di Coroncina, Azienda agricola Geminiani, Acciughe Euromar,  IMT – Istituto Marchigiano di Tutela Vini.

Il Mercato della Terra tornerà nei prossimi mesi, ogni primo sabato del mese. I produttori interessati a partecipare possono scrivere a slowfoodcivitanova@gmail.com oppure telefonare al 3461092580.

“Un progetto di qualità e dalla grande valenza anche sociale – dice il DG del Banco Marchigiano, Marco Moreschi, riferendosi alla nutrita presenza di produttori delle aree terremotate –  di cui siamo partner fin dal suo primo concepimento e che intende non solo promuovere il territorio ma rilanciarlo fattivamente e concretamente”. “L’obiettivo – dice Ugo Pazzi, Presidente Slow Food Marche – è sensibilizzare il più possibile nei confronti dei temi che trattiamo della sostenibilità e della prossimità tra produttori e consumatori ma anche quello di tentare di dare nuovo slancio e nuovo ossigeno all’economia del territorio”.

Uno spazio dedicato ai cibi buoni per il palato – dice Silvia Tarulli, fiduciaria della condotta di Civitanova di Slow Food – puliti per l’ambiente e giusti per la società. Cibi locali e di stagione con prezzi equi, per chi compra e chi produce”.

Ultima curiosità: al termine di ogni appuntamento mensile con il Mercato della Terra, verrà organizzato un pranzo aperto a tutti presso un ristorante del territorio che si impegnerà a studiare e preparare un menù esclusivamente con prodotti del territorio provenienti dal Mercato stesso. Domani il pranzo sarà alla Locanda dei Matteri, Bivio Cascinare, Sant’Elpidio a Mare. E’ possibile iscriversi al pranzo telefonando direttamente al ristorante, scrivendo a slowfoodcivitanova@gmail.com oppure telefonando al 3461092580.

Ufficio Stampa